Azioni sul territorio

Lo studio dei bisogni del territorio e l’analisi di risposte a breve e a medio termine hanno permesso a Caritas Italiana e a Caritas Hellas di individuare sette azioni di intervento locale che possono essere oggetto concreto dei Gemellaggi Solidali.

 ap-aiuti-alimentari

Aiuti alimentari

L’impegno, secondo quanto previsto dal progetto Elpis II, è quello di sostenere, attraverso anche la distribuzione di generi alimentari di prima necessità, il maggior numero possibile di famiglie che risiedono in un territorio gemellato e, soprattutto, di accompagnare le diocesi greche nella costituzione e nella strutturazione di centri di ascolto parrocchiali e diocesani, in grado di accogliere i bisogni delle comunità, osservare le risorse e progettare interventi. Le Caritas diocesane italiane aiuteranno poi le Diocesi greche a sviluppare percorsi per la raccolta autonoma di risorse finanziarie necessarie alle copertura degli interventi solidali a favore del proprio territorio.

ap-microcredito

Microcredito

L’intervento prevede la concessione di contributi finanziari per l’avvio di piccole attività economiche, in particolare per famiglie e giovani disoccupati. Al sostegno economico sarà affiancato un percorso di accompagnamento per lo sviluppo dell’attività, con l’obiettivo di dar vita ad imprese di successo, ben inserite in un contesto sociale di comunità.

ap-borse-lavoro

Borse lavoro

Offrire a persone qualificate la possibilità di fare esperienze professionali in Caritas Hellas –  e, in un secondo momento, anche nelle Caritas diocesane greche –  ottenendo un contributo mensile al reddito e partecipando ad un percorso di formazione internazionale. È questo l’obiettivo del “Programma borse lavoro” che prevede il coinvolgimento di operatori greci per le politiche sociali, psicologi e assistenti sociali incaricati di accompagnare le Caritas delle Diocesi greche nella creazione di centri di ascolto, nella raccolta e nell’analisi dei dati del territorio (attraverso il software di Caritas Italiana “ospoweb”)  e nella creazione di report nazionali sulla povertà e sui bisogni. Caritas Italiana e le Caritas diocesane italiane gemellate sosterranno, per un anno, la formazione e la copertura dei costi di almeno quattro o cinque figure previste dal progetto.

ap-sviluppo-agricolo

Sviluppo agricolo

L’ipotesi in campo è quella di realizzare, attraverso la valorizzazione dei terreni delle Diocesi e delle parrocchie, attività agricole che creino posti di lavoro, assicurino contributi al reddito e offrano occasioni di percorsi educativi. La crisi economica che la Grecia sta attraversando ha infatti messo in luce la gravità dell’abbandono del lavoro agricolo e della mancanza di cura dell’ambiente. Percorsi educativi dedicati  potrebbero mettere in luce le potenzialità anche economiche di attività che il processo di urbanizzazione e lo sviluppo del settore turistico ha reso marginali.

ap-turismo-solidale

Turismo solidale

Attraverso la valorizzazione delle strutture e delle comunità diocesane, in collaborazione con le diocesi italiane, si possono realizzare attività e servizi specifici rivolti a gruppi italiani, interessati a percorsi di turismo solidale. L’obiettivo è quello di aiutare operatori delle diocesi greche ad organizzare proposte e servizi di accoglienza e di accompagnamento turistico solidale in grado di generare posti di lavoro e occasioni di raccolta fondi. Le diocesi italiane gemellate avranno la possibilità di promuovere i percorsi di turismo solidale, promossi da Caritas Hellas, coinvolgendo le parrocchie e le associazioni del territorio.

ap-gruppi-famiglia

Gruppi famiglia

Creazione e accompagnamento in ogni diocesi di un gruppo diocesano “di famiglie per le famiglie”, capace di sperimentare percorsi di auto-mutuo aiuto e di individuare i bisogni e le possibili risorse del territorio. Si tratta di un primo passo che potrebbe poi condurre alla creazione di centri pastorali per la famiglia, con consultori familiari e spazi per incontri, come già sta succedendo ad Atene.

ap-campi-volontariato

Campi di volontariato

È stata prevista la possibilità di attivare campi di volontariato sui quali far convergere le disponibilità di Caritas diocesane, gruppi parrocchiali e giovanili, associazioni familiari. Tre, in particolare, le possibilità di collaborazione individuate, per ora, nell’area di Atene. Contribuire, attraverso lavori manuali e attività di animazione, alla realizzazione e alla gestione della “Neos Kosmos Social House”, il centro polifunzionale per giovani e famiglie che Caritas Atene sta realizzando nell’omonimo quartiere della capitale Greca.  Partecipare alla gestione dei servizi – mensa, distribuzione di vestiario, centro di ascolto –  già attivi presso il Centro rifugiati di Atene. Collaborare alle attività della Fondazione delle suore bizantine della Pammakaristos, che a Nea Macri, località marittima a circa 30 km da Atene,  ospita ragazzi affetti da autismo.

Oltre a queste azioni di intervento generale, le diocesi italiane stanno costruendo progetti di animazione pastorale con le diocesi greche gemellate (scambi giovanili, centri estivi per bambini…) che aiuteranno nell’organizzazione generale della vita pastorale delle diocesi, nel coinvolgimento delle comunità greche e italiane, nella visibilità della Caritas in Grecia e nella raccolta fondi in Italia e in Grecia. L’obiettivo è di rendere sostenibili anche nel futuro i Gemellaggi Solidali e di costruire un’esperienza innovativa di “Chiesa solidale contro la crisi”.